fbpx

INDIPENDENTI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Il bollettino del 4 Marcio Cronache dal 4 Marcio — 91esimo Bollettino Settimanale

Cronache dal 4 Marcio — 91esimo Bollettino Settimanale

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di novantuno settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in tanti a essere britannici.

È britannico Boris Johnson vincitore delle elezioni grazie alla chiara promessa di lasciare l’Europa. Pare che nell’apprendere la notizia la Regina Elisabetta si sia domandata sa sia lei a essere rimbambita o i suoi sudditi.

È britannico Matteo Renzi pronto a imputare ai Labour l’uscita dall’Unione Europea del Regno Unito. Qualche maligno potrebbe imputargli il primo Governo Conte…

È britannico Nigel Farage che non considera gli zero seggi del suo partito una sconfitta. Per un amico di Putin si sa quanto contano le elezioni democratiche…

Ma non è britannico Nicola Zingaretti che sulla Banca Popolare di Bari ha avvertito Italia Viva “la pazienza ha un limite”. Se Parigi avesse la Leopolda sarebbe una piccola Open.

Canzone della settimana: Mi vendo dedicata ai 5 Stelle transfughi nella Lega.

Giunio Panarelli
Nato a Bologna, ma cresciuto salentino, frequento il corso di laurea magistrale in Politics and Policy Analysis in Bocconi. Da febbraio 2020 sono caporedattore di Oripo quindi se vi piace quello che leggete è merito mio se non vi piace è colpa degli autori. Nel 2018 è uscito per Edizioni Montag il mio primo libro "La notte degli indicibili". Un chiaro segno della crisi dell’editoria italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3,900FansMi piace
29,200FollowerSegui
1,500FollowerSegui
1,000FollowerSegui