fbpx

INDIPENDENTI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Il bollettino del 4 Marcio Cronache dal 4 Marcio — 110mo Bollettino Settimanale

Cronache dal 4 Marcio — 110mo Bollettino Settimanale

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

Anno domini 20 d.C. (dopo Craxi): a distanza di centodieci settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in molti a essere più liberi.

È più libero il Presidente della Repubblica che con la scusa del 25 aprile si è aggirato per le strade romane alla ricerca del suo barbiere: “Giovanni! Giovanni! Basta giocare a nascondino!”.

È più libera la Lega che ha attaccato i pochi scesi per le strade per festeggiare il 25 aprile. Immaginate come protesteranno contro quel deputato che si è presentato in Parlamento febbricitante. Ah no scusate, è del loro partito.

Ma non è più libero il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump che in calo nei sondaggi e con un Paese sulla soglia di un milione di contagiati da Covid-19 ha annunciato che non farà più conferenze stampa. Un Paese sempre più immune dal virus della democrazia.

Canzone della settimana: Bella Ciao. Da cui la Meloni, inserita nel testo attualizzato da Guccini, si sente attaccata. Come dicevano i latini: scusa non richiesta, accusa manifesta.

Giunio Panarelli
Nato a Bologna, ma cresciuto salentino, frequento il corso di laurea magistrale in Politics and Policy Analysis in Bocconi. Da febbraio 2020 sono caporedattore di Oripo quindi se vi piace quello che leggete è merito mio se non vi piace è colpa degli autori. Nel 2018 è uscito per Edizioni Montag il mio primo libro "La notte degli indicibili". Un chiaro segno della crisi dell’editoria italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3,900FansMi piace
29,200FollowerSegui
1,500FollowerSegui
1,000FollowerSegui