fbpx

INDIPENDENTI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Il bollettino del 4 Marcio Cronache dal 4 Marcio — 76esimo Bollettino Settimanale

Cronache dal 4 Marcio — 76esimo Bollettino Settimanale

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

Anno domini 19 d.C. (dopo Craxi): a distanza di settantasei settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in tanti a cambiare idea.

Cambia idea Luigi Di Maio che ha reso noto di voler difendere tutti decreti del precedente governo, Decreto Sicurezza incluso. Perché errare è umano, perseverare è Rousseau.

Cambia idea Nicola Zingaretti disposto nonostante tutto ad andare al governo con il suo più acerrimo nemico: Matteo Renzi.

Cambia idea Matteo Salvini sicuro che la caduta del governo abbia avuto una regia internazionale. Qualcuno lo avverta che il Papeete è in Italia.

Ma non cambia idea Carlo Calenda deciso a lasciare il Partito Democratico a causa della possibile alleanza con il Movimento 5 Stelle. Non tutto il male viene per nuocere.

Canzone della settimana: Bella Ciao. La canzone che consiglieremmo di intonare agli inglesi nel caso in cui Boris Johnson chiudesse davvero il Parlamento fino a ottobre.

Giunio Panarelli
Nato a Bologna, ma cresciuto salentino, frequento il corso di laurea magistrale in Politics and Policy Analysis in Bocconi. Da febbraio 2020 sono caporedattore di Oripo quindi se vi piace quello che leggete è merito mio se non vi piace è colpa degli autori. Nel 2018 è uscito per Edizioni Montag il mio primo libro "La notte degli indicibili". Un chiaro segno della crisi dell’editoria italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3,900FansMi piace
29,200FollowerSegui
1,500FollowerSegui
1,000FollowerSegui