Il bollettino del 4 Marcio

Cronache dal 4 Marcio — 117esimo Bollettino Settimanale

Anno domini 20 d.C. (dopo Craxi): a distanza di centodiciassette settimane dalle elezioni del 4 marcio sono in tanti ad andare agli “Stati generali”.

Va agli “stati generali” il Premier Conte, che per l’apertura ha invitato tutte le principali istituzioni europee: almeno loro non dovranno chiedergli della zona rossa ad Alzano.

Va agli “stati generali” il Commissario agli Affari Economici Paolo Gentiloni, convinto che sia finita “la storia dell’Europa dall’alto”. Finalmente varranno anche i colpi bassi.

Ma non va agli “stati generali” il centrodestra, unanime nel riconoscere il ruolo cruciale del Parlamento. Si sa che la gente dà buoni consigli se non può dare il cattivo esempio.

Detto della settimana: “il tempo è galantuomo” utilizzato da Attilio Fontana per difendere la sua gestione dell’emergenza covid-19 in Lombardia. Sul tempo nessun dubbio, su di lui…

Condividi:

Post correlati