“Il terrorismo sovranista tedesco legittimato dalla politica”

Lo scorso febbraio, l’attuale Presidente Federale della Germania Steinmeier, ha dichiarato nel corso di un intervento a una seduta straordinaria del Bundestag, che “i cattivi spiriti dell’odio e dell’antisemitismo stanno riemergendo”, facendo intendere che siamo di fronte ad un nuovo terrorismo: quello sovranista. Poco tempo dopo, il 19 dello stesso mese, un estremista neonazista e xenofobo uccide 9 persone e ne ferisce altre 5 ad Hanau, città nei pressi di Francoforte. La strage ha avuto luogo in due bar frequentati da turchi e curdi (cosiddetti “shisha bar”). Tobias Rathjen, 43enne e cittadino tedesco, rivendica il gesto con una lettera e un videomessaggio su YouTube. La procura tedesca conferma la matrice xenofoba del gesto.  Le vittime erano quasi tutte curde ad eccezione di un bosniaco e di una polacca. Non è poi un caso che Rathjen abbia scelto Hanau. Qui, infatti, circa il 20% della popolazione è straniera. Gli attacchi terroristici della destra xenofoba non sono niente di nuovo per la Germania. Ekrem Eddy Güzeldere, analista politico e giornalista tedesco, fornisce uno spaccato della società tedesca attuale, individuando una matrice politica dell’insorgere del terrorismo nero. In che modo si è evoluto questo crescente sentire popolare xenofobico?  Ritiene che sia fomentato da … Leggi tutto “Il terrorismo sovranista tedesco legittimato dalla politica”