fbpx

IMPARZIALI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Analisi Europa La sconfitta del Partito Socialista spagnolo

La sconfitta del Partito Socialista spagnolo

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

Per tanti anni si è pensato che la Spagna fosse l’unico (o quasi) paese in Europa immune dalla diffusione di partiti nazionalisti di estrema destra (la cosiddetta “far-right”). Tuttavia, le elezioni in Andalusia tenutesi domenica 2 Dicembre hanno segnato un clamoroso risultato del partito Vox, che ha ottenuto il 12% dei seggi, entrando per la prima volta in un’assemblea regionale.

Nella terra più popolata di Spagna e da 36 anni roccaforte della sinistra, il partito socialista Psoe registra una sconfitta clamorosa. Pur rimanendo il primo partito con una percentuale vicino al 30%, esso registra 14 seggi persi rispetto alla configurazione precedente. A questo si aggiunge che i potenziali alleati di Podemos non hanno ottenuto i seggi necessari per formare una maggioranza. Questo scenario che si va delineando lascia quindi aperto un potenziale governo di destra nella regione andalusa.

Ora resta da capire se il Partito Popolare, parte conservatrice della destra spagnola, riuscirà a formare una coalizione con gli estremisti di Vox, cercando l’appoggio del partito di centro Ciudadanos. Durante la campagna elettorale, nei ranghi della destra, nessuno lo aveva escluso, ma i giochi post-elettorali sono spesso un mondo a sé stante, dove la discrezionalità dei rappresentanti rimane fondamentale per le scelte e per gli accordi.

Questo nuovo panorama infine renderà ancora più difficile la situazione per il leader socialista Pedro Sánchez Pérez-Castejón, che governa da ormai sei mesi. Infatti, privo di una vera maggioranza in parlamento, questo risultato era fondamentale per rinforzare la sua credibilità. La grave sconfitta del suo partito fa quindi ipotizzare elezioni politiche anticipate, strumento che può essere utilizzato dal governo attuale per provare ad ottenere una migliore distribuzione dei seggi in parlamento, prima che la situazione possa precipitare ulteriormente.

Redazione
Orizzonti Politici è un think tank di studenti e giovani professionisti che condividono la passione per la politica e l’economia. Il nostro desiderio è quello di trasmettere le conoscenze apprese sui banchi universitari e in ambito professionale, per contribuire al processo di costruzione dell’opinione pubblica e di policy-making nel nostro Paese.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2,675FansMi piace
3,071FollowerSegui
1,382FollowerSegui
270FollowerSegui