fbpx

IMPARZIALI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Analisi Mondo Israele, si ritorna alle urne?

Israele, si ritorna alle urne?

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

I sondaggi prevedevano una battaglia all’ultimo sangue, o all’ultimo voto, e così è stata. Nessuno ha una maggioranza chiara ed assoluta, ma Benny Gantz e Benjamin Netanyahu puntano entrambi in alto. Il premier uscente ha annunciato che una coalizione tra le due forze sia l’unica strada percorribile dopo i risultati delle elezioni, lo sfidante Gantz è d’accordo, ma solo se Netanyahu farà un passo indietro.

Dopo essere arrivati al 97% dello spoglio, il partito bianco-blu di Gantz contava due seggi in più rispetto al partito di estrema destra di Netanyahu, pochi, troppi pochi. Tuttavia, pur avendo meno consensi, il premier uscente sembra avere il coltello dalla parte del manico delle negoziazioni. Come mai? Innanzitutto per aver fatto ufficialmente dichiarare tutti i partiti di estrema destra uniti. Poi, anche per il continuo screditare la Lista di Partiti Arabi, che ha ottenuto 13 seggi, definendoli “pericolosi” anche per i suoi avversari. Serve ricordare però che Netanyahu il 3 ottobre sarà sottoposto a un’udienza dove potrebbe essere accusato di corruzione. Questo è uno dei motivi principali per per cui una coalizione tra i due uomini di potere è difficile, a meno di un passo indietro del premier uscente.

Gantz si ritrova così a dover cercare di evitare delle nuove elezioni, le terze quest’anno, che congelerebbero il paese e potrebbero essere difficili per il suo partito. Infatti, se si andasse a votare di nuovo, Netanyahu sicuramente darebbe la colpa al partito bianco-blu, in quanto avrebbe “rifiutato” la sua proposta di coalizione con lui a capo.

Redazione
Orizzonti Politici è un think tank di studenti e giovani professionisti che condividono la passione per la politica e l’economia. Il nostro desiderio è quello di trasmettere le conoscenze apprese sui banchi universitari e in ambito professionale, per contribuire al processo di costruzione dell’opinione pubblica e di policy-making nel nostro Paese.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2,678FansMi piace
3,075FollowerSegui
1,382FollowerSegui
271FollowerSegui