fbpx

IMPARZIALI, COSTRUTTIVI, ACCESSIBILI

Home Analisi Crisi di governo: oggi si vota per il calendario

Crisi di governo: oggi si vota per il calendario

Tempo di lettura stimato: 1 min.

-

Dopo l’infruttuosa riunione dei capigruppo ieri, oggi in Senato si vota per fissare il giorno della mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte.

 

La mozione, presentata dalla Lega, ha dato formalmente inizio alla crisi di governo a cui si stava già assistendo da una settimana. La battaglia tra le parti é iniziata immediatamente, già a partire dalla data per la votazione della mozione.

La coalizione di centrodestra spinge infatti per votare il 14 agosto in modo da velocizzare la caduta dell’esecutivo. Centrosinistra e M5S spingono invece per ritardare fino al 20 la votazione.

 

Dai calcoli pare che la seconda coalizione sia più numerosa, 162 senatori contro 138 del centrodestra, ma le cose potrebbero non essere così semplici per quella fazione che é rapidamente diventata l’opposizione a Salvini.

I problemi riguardano soprattutto il PD, che potrebbe avere qualche defezione per l’assenza di numerosi senatori, in ferie spesso all’estero, che potrebbero quindi erodere la maggioranza all’interno del senato.

 

Rimanendo in tema PD, si fa sempre più grande la scissione tra i renziani e il resto del partito, con l’ex premier che difende a gran voce la sua proposta di un governo No Tax al fianco dei 5 Stelle. Questa proposta potrebbe sembrare come un incredibile voltafaccia rispetto alle sue dichiarazioni del mese scorso, in cui Renzi affermava proprio come non avrebbe mai acconsentito a un accordo con il Movimento.

Molti ritengono che le sue dichiarazioni avessero il preciso obiettivo di “stanare” Salvini, convincendolo dell’impossibilità di una maggioranza alternativa e quindi dell’inevitabilità delle elezioni.

 

L’operazione sembra però essere riuscita solo a metà per il senatore fiorentino, il quale si trova ora da solo a difendere un’ipotesi di alleanza. Sono prontamente arrivate infatti le smentite sia da parte del Movimento che da parte del PD, mentre si intensificano le voci della creazione di un nuovo partito, forse denominato Azione Civile, che concretizzi la corrente renziana nel PD.

Ludovico Bianchihttps://orizzontipolitici.it
Genovese, ligure, europeo. Studio Scienze Politiche all’università Bocconi e mi occupo attivamente di Africa Centrale per non farmi mancare niente. Sempre però con con il mare negli occhi, il Milan nel cuore e soprattutto storia e politica nei pensieri.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2,677FansMi piace
3,075FollowerSegui
1,382FollowerSegui
270FollowerSegui